ESTERO IMPRESE

Questa sezione riguarda la gestione d’assegni esteri di tipo commerciale (sono esclusi gli assegni turistici). Tale gestione si distingue in:
1. negoziazione salvo buon fine;
2. cessione al dopo incasso.

Sfoglia il pdf allegato oppure chiedi informazioni in filiale.

Per intermediazione in cambi s’intende l’attività di negoziazione di una valuta, compreso l’euro, contro un’altra, a pronti o a termine. La negoziazione a pronti consiste nella trasformazione di una valuta in un’altra valuta, con regolamento fino a due giorni lavorativi, in base al calendario Forex, a partire dalla data di contrattazione.

Sfoglia il pdf allegato oppure chiedi informazioni in filiale.

Con il contratto di finanziamento in valuta estera senza vincolo di destinazione la banca concede al Cliente un finanziamento, non necessariamente collegato ad un'operazione commerciale con l'estero, espresso nella valuta negoziabile convenuta nel contratto stesso. La somma finanziata può essere erogata: - in un'unica o in più soluzioni, mediante accredito su di un conto corrente intestato al soggetto finanziato ed acceso nella medesima divisa in cui è espresso il finanziamento; - in una diversa divisa; In tali ultime ipotesi l’importo del finanziamento viene erogato previa negoziazione nella divisa in cui è espresso il conto.

Sfoglia il pdf allegato oppure chiedi informazioni in filiale.

Il finanziamento all'importazione è un'operazione finalizzata al regolamento all'estero, per conto del cliente importatore, del prezzo dovuto per l'acquisto di beni e/o servizi. Normalmente trattasi di un'operazione contenuta nel breve termine: più precisamente, la durata della stessa non supera, di regola, i 180 giorni. I finanziamenti all'importazione possono essere accesi, secondo le esigenze del cliente, in euro o in divisa. La banca può richiedere che siano assistiti da idonee garanzie.

Sfoglia il pdf allegato oppure chiedi informazioni in filiale.

Il credito documentario è un impegno che una banca, agendo su istruzioni e per conto di un compratore/importatore, emette a favore di un venditore/esportatore. In virtù di questo impegno, la banca effettuerà la prestazione prevista nel credito stesso a favore del venditore, sino alla concorrenza di una somma prestabilita ed entro una scadenza fissata, contro la presentazione dei documenti richiesti e il rispetto di tutti i termini e le condizioni previste nel credito stesso.

Sfoglia il pdf allegato oppure chiedi informazioni in filiale.

Il credito documentario è un impegno che una banca, agendo su istruzioni e per conto di un compratore/importatore, emette a favore di un venditore/esportatore. In virtù di questo impegno, la banca effettuerà la prestazione prevista nel credito stesso a favore del venditore, sino alla concorrenza di una somma prestabilita ed entro una scadenza fissata, contro la presentazione dei documenti richiesti e il rispetto di tutti i termini e le condizioni previste nel credito stesso.

Sfoglia il pdf allegato oppure chiedi informazioni in filiale.

L’incasso contro documenti è una forma di regolamento con il quale l’esportatore affida alla propria banca determinati documenti e questa li consegna all’importatore solo dopo che lo stesso avrà pagato la cifra stabilita o, nel caso di pagamenti dilazionati, avrà accettato uno o più effetti, avrà rilasciato un impegno di pagamento a scadenza, avrà dato disposizione di emettere garanzia bancaria di pagamento.

Sfoglia il pdf allegato oppure chiedi informazioni in filiale.

BANCA

SOCI

PRODOTTI

SICUREZZA

BLOCCO CARTE


BLOCCO CARTE ESTERO


ASSISTENZA IN-BANK


ASSISTENZA POS


VERIFICA ASSEGNI


Newsletter

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione vai alla pagina sulla privacy policy.

   Accetto i cookies da questo sito.