DIVENTARE SOCI

I  buoni motivi per diventare soci sono tanti. L’obbiettivo è  costruire, insieme, la storia collettiva di BCC Alberobello e Sammichele di Bari

  • Appartenere ad una Istituzione radicata nel tessuto socio-economico del suo territorio, che da oltre mezzo secolo partecipa attivamente alla vita di Alberobello e di tutti i paesi limitrofi in cui è presente.
  • Investire in un’azienda che dedica attenzione alle attività economiche e sociali del territorio in cui opera.
  • Partecipare attivamente alle decisioni di una Cooperativa che, da sempre, sostiene la crescita economica, sociale, culturale e umana della sua comunità, reinvestendo la ricchezza raccolta nel territorio locale, per creare nuove opportunità di benessere sociale.
  • Diffondere i valori della solidarietà e della mutualità. Ogni anno la Banca destina una quota degli utili a importanti iniziative a beneficio della comunità.
  • Partecipare ogni anno all’assemblea dei Soci, unici proprietari della Banca, per determinare le strategie aziendali e approvare i bilanci.
  • Essere informati, conoscere e condividere obiettivi, intenti, programmi ed iniziative della Banca.
  • Comunicare più facilmente con la Banca. I soci possono godere di un trattamento esclusivo, con soluzioni personalizzate in base alle esigenze personali.
  • Usufruire dei vantaggi, delle opportunità e delle agevolazioni che la Banca riserva ai soci, tra cui la possibilità, valida anche per i figli dei soci, di partecipare ai concorsi per l’assunzione di personale e di accedere alle iniziative culturali e ludiche organizzate in favore della compagine sociale.
  • Scoprire che la Banca di Credito Cooperativo è differente, perché mette al primo posto le persone.

I criteri per diventare socio sono fissati dagli articoli 6,7 e 8 dello Statuto Sociale.
Possono essere ammessi a socio le persone fisiche e giuridiche, le società di ogni tipo regolarmente costituite, i consorzi, gli enti e le associazioni, che risiedono o svolgono la loro attività in via continuativa nella zona di competenza territoriale della Società.
Per i soggetti diversi dalle persone fisiche si tiene conto dell’ubicazione della sede legale, della direzione, degli stabilimenti o di altre unità operative. È fatto obbligo al socio di comunicare ogni variazione che comporti il venir meno dei requisiti di cui al comma precedente. I soci diversi dalle persone fisiche devono designare per iscritto la persona fisica, scelta tra gli amministratori, autorizzata a rappresentarli; qualsiasi modificazione a detta designazione è inopponibile alla Società, finché non sia stata ad essa formalmente comunicata.
I rappresentanti legali dei soci e quelli designati ai sensi del comma precedente esercitano tutti i diritti sociali spettanti ai loro rappresentati, ma non sono eleggibili, in tale veste, alle cariche sociali.
Non possono far parte della Società i soggetti che:

  • siano interdetti, inabilitati, falliti;
  • non siano in possesso dei requisiti determinati ai sensi del D. Lgs. 1° settembre 1993, n. 385;
  • svolgano, a giudizio del consiglio di amministrazione, attività in concorrenza con la Società; – siano, a giudizio del consiglio di amministrazione, inadempienti verso la Società o abbiano costretto quest’ultima ad atti giudiziari per l’adempimento di obbligazioni da essi assunte nei suoi confronti.

Per l’ammissione a socio, l’aspirante socio deve presentare al consiglio di amministrazione una domanda scritta contenente, oltre al numero delle azioni richieste in sottoscrizione o acquistate, le informazioni e dichiarazioni dovute ai sensi del presente statuto o richieste dalla Società in via generale.
Il consiglio di amministrazione decide sulla richiesta di ammissione entro il termine di novanta giorni dal suo ricevimento e, in caso di accoglimento, verificato il versamento integrale dell’importo delle azioni sottoscritte e dell’eventuale sovrapprezzo, provvede immediatamente alla comunicazione all’interessato della delibera di ammissione e all’annotazione di quest’ultima nel libro dei soci.
La qualità di socio si acquista dal momento dell’annotazione. Nessun socio può possedere azioni per un valore nominale complessivo eccedente i limiti fissati dalla legge.
Gli amministratori, nella relazione al bilancio, illustrano le ragioni delle determinazioni assunte con riguardo all’ammissione di nuovi soci.

BANCA

SOCI

PRODOTTI

SICUREZZA

BLOCCO CARTE


BLOCCO CARTE ESTERO


ASSISTENZA IN-BANK


ASSISTENZA POS


VERIFICA ASSEGNI


Newsletter

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione vai alla pagina sulla privacy policy.

   Accetto i cookies da questo sito.